Workshop: DISPERSIONE SCOLASTICA

Contrastare l’abbandono scolastico e il fallimento formativo significa occuparsi bene del nostro oggi
per guardare lontano.
Non si tratta solo di trovare soluzione a un problema del nostro sistema scolastico,  ma di puntare alla crescita dell’Italia in un’ottica di equità e nel rispetto dell’art. 3 della Costituzione della Repubblica.
La dispersione non è un epifenomeno marginale, per quanto numericamente significativo;
non è solo una disfunzione della scuola;
per il sistema di istruzione e formazione non è un problema, è il problema. 
Ma, ancora di più, la dispersione è causa e insieme conseguenza di mancata crescita, 
di deficit democratico nei meccanismi di mobilità sociale del nostro Paese
e costituisce l’indicatore di una deficienza del nostro sistema in termini di equità.
La conseguenza della dispersione non è solo la perdita per centinaia di migliaia di ragazze e ragazzi
delle opportunità che derivano dal compimento della scuola superiore o di una seria formazione professionale.
La caduta di tali opportunità, infatti, comporta dei fortissimi rischi per ciascuna delle persone in crescita interessate. Condanna all’emarginazione sociale una fetta della popolazione all’avvio della vita con rischi multidimensionali in termini di minore aspettativa di vita, maggiore possibilità di contrarre malattie, di cadere in dipendenze da alcool e sostanze psicotrope, di delinquere, di essere precocemente messo fuori o ai margini del mercato del lavoro, di conoscere la povertà precoce e di non uscire dalla povertà per l’intera vita, di non partecipare alle comuni decisioni e all’esercizio dei diritti democratici.
Se per le persone si tratta di un rischio (in termini di mancata cittadinanza e di possibilità di una vita dignitosa) il perdurare del fallimento formativo di massa comporta una perdita economica per l’intero Paese in termini di PIL e di coesione territoriale e sociale. Rappresenta un abbassamento del livello culturale dell’intera società.
Produce una maggiore spesa pubblica per sanità, sicurezza e per spesa sociale dedicata alle diverse età della vita.
Genera marginalità e conflitto sociale.
Condiziona negativamente la partecipazione democratica di tutti.

In un simile contesto, lo sviluppo di una corretta visione delle problematiche riguardanti il

RISCHIO DI ABBANDONO  e del RISCHIO DI INSUCCESSO SCOLASTICO,
risulta quanto mai importante nel bagaglio delle competenze
di un docente della scuola di oggi e di domani.

 

ORGANIZZAZIONE Workshop
Si è inteso, come è ormai consuetudine nel percorso formativo per i docenti neoassunti proposto dall’USR Sardegna, dare più spazio all’attività laboratoriale.
Pertanto l’organizzazione del lavoro di gruppo è stata strutturata con il materiale realizzato dal Team dell’USR, da una tempistica rigorosa, con una sistemazione degli spazi fisici adatta all’attività didattica e predisposta in anticipo per ridurre al massimo il tempo dedicato al setting.
I docenti partecipanti alla plenaria sono stati suddivisi in gruppi, ognuno dei quali suddiviso in ulteriori sottogruppi di 4/5 unità ciascuno, già precostituiti. Ogni sottogruppo, una volta identificato un preciso contesto scolastico di riferimento, ha avuto il compito di progettare e successivamente condividere con gli altri docenti del gruppo, un insieme di azioni, momenti di monitoraggio e di rendicontazione sociale, mirato a contrastare il rischio di ABBANDONO SCOLASTICO.  ..

SCANSIONE TEMPORALE Workshop (durata 3 ore)
16:00  – Sistemazione dei docenti nelle aule già predisposte
(tendenzialmente 20 docenti ad aula, a sottogruppi di 5 unità). (5′)
16.05  – Distribuzione dei materiali (SCHEDA CONTENITORE, set CONTESTI di riferimento,
set FATTORI di rischio) e riepilogo da parte del Tutor USR d’aula
delle modalità di lavoro; ESTRAZIONE, da parte di ogni sottogruppo,
del CONTESTO di riferimento (IC per primo ciclo, IIS per secondo ciclo). (10′)
16:15  – Analisi e scelta, da parte di ogni sottogruppo,  di uno dei quattro possibili FATTORI potenzialmente
responsabili dell’abbandono scolastico (in relazione al contesto precedentemente estratto);
Distribuzione, da parte del Tutor USR d’aula, del GLOSSARIO di approfondimento   dei
PARAMETRI (DESCRITTORI) caratterizzanti i FATTORI di  rischio.  (10′)
16:25  – Analisi e scelta, da parte di ogni sottogruppo, dei
PARAMETRI (da 1 a 4) caratterizzanti il FATTORE scelto, sui quali focalizzare l’attività
di progettazione del percorso di contrasto. (5′)
16:30  – Progettazione del percorso di contrasto. (90′)
18:00  – Presentazione/Condivisione/Approfondimento, all’interno dell’aula, da parte di ogni sottogruppo della
problematica analizzata e del percorso di contrasto proposto. (45′)
18:50 – Conclusioni da parte del Tutor USR d’aula. (10′)
19:00 – Termine delle attività.
..

Per gli interessati ad approfondire la problematica, è possibile utilizzare i seguenti contributi:

 L’ABBANDONO SCOLASTICO E’ UN PROBLEMA SERIO.
(OPENPOLIS – Povertà Educativa – October 23, 2018)
……
..
FALLIMENTO FORMATIVO E POVERTA’ EDUCATIVA
.(MIUR – Cabina di regia per la lotta alla dispersione scolastica, January 2018)
……..
PREVENZIONE DELLA DISPERSIONE E DELL’ABBANDONO PRECOCE
DEI PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE
(Comunità del distretto Sud-Est della Provincia di Ferrara, 2017)
….
……DISPERSIONE SCOLASTICA: ASCOLTARE I PROTAGONISTI
……….PER COMPRENDERLA E PREVENIRLA
(Federico BATINI – Marco BERTOLUCCI – FrancoAngeli Journals & Series, July 11, 2016)
………….…………..
INDAGINE CONOSCITIVA SULLE STRATEGIE PER
.CONTRASTARE LA DISPERSIONE SCOLASTICA
 
(Commissione VII, Cultura-Scienza-Istruzione – Camera dei Deputati, October 16, 2014)

 

SCEGLI TRA LE OPZIONI

Questo sito non fa uso di Cookies di profilazione ma solo di Cookies necessari per una corretta fruizione dei contenuti. Continuando a utilizzare queste pagine web non modificando le impostazioni del browser o cliccando su " ACCETTO ", permetti e approvi il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Per approfondimenti sulla nostra politica di gestione della privacy, è possibile visitare la pagina "PRIVACY POLICY" disponibile come penultima entrata a destra del menu' principale. GRAZIE

Chiudi